A Mattarella Il David di Donatello delle nostre isole

0
19
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella

È lui che merita il premio come “attore protagonista”. Lui è
Sergio Mattarella, siciliano di Palermo, classe 1941. Lei, che
consegna idealmente il David di Donatello al Capo dello
Stato, è Maria Giuseppina Cucciari, detta Geppi, sarda di
Macomer, classe 1973. Oltre trent’anni di differenza, ma
sembrano coetanei. Tra gli arazzi del Quirinale, il Presidente
e la comica, protagonisti nella giornata dell’Oscar del
cinema italiano.
Un “attore” non plateale, ma efficace il Presidente. Gli basta
“alzare il sopracciglio” per dare espressione linguistica alle
tensioni, alle grandi questioni, che percorrono il Paese.
Un’attrice essenziale, ma fulminante, la comica. Le sono
sufficienti poche battute levigate, all’”arsenico e vecchi
merletti”, per mostrare il volto dietro la maschera.
La comica gli chiede scusa per le mille preoccupazioni di
quest’Italia. Il Presidente la ringrazia perché ci fa ridere con
leggerezza. Non lo dice, ma forse lo pensa, anche Geppi
meriterebbe il premio. Mescolano severità e ironia i David di
Donatello delle nostre Isole.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here