Domani alla Fiera di Cagliari la chiusura della campagna elettorale di Massimo Zedda

0
775
Massimo Zedda
Massimo Zedda (foto di Dietrich Steinmetz)

L’obiettivo è evidentemente quello di chiudere questa campagna elettorale “per interposta persona” nel quartiere generale del “nemico”. Cioè nella Cagliari di Massimo Zedda. Il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha anticipato a domani, giovedì 21 febbraio,  il suo ultimo comizio in Sardegna. E l’ha fatto per farlo coincidere col momento (domani, alle 18,30, alla Fiera) in cui il sindaco del capoluogo sardo incontrerà i suoi elettori.

Una chiusura che sintetizza perfettamente queste elezioni per la scelta del governatore della Sardegna. La sfida è tra il sindaco di Cagliari e il ministro dell’Interno. Con la differenza che il primo è ufficialmente candidato alla carica di presidente dei sardi, il secondo ha messo la propria faccia al posto di quella del candidato formale, il segretario del Partito sardo d’Azione, Christian Solinas.

La scelta è tra il sindaco del capoluogo della Sardegna e il leader della destra italiana. Tra un candidato sardo e un ministro lombardo. Matteo Salvini è intervenuto pesantemente in questi ultimi giorni della campagna elettorale, mischiando il suo ruolo istituzionale e quelle politico. Si è anche impadronito della gestione mediatica della proteste dei pastori, riducendola così nei fatti a un problema di ordine pubblico.

E’ in atto nei social un passaparola serrato per invitare il maggior numero di persone a essere presenti domani alla Fiera. Il sistema elettorale consente a tutti – anche agli elettori del Movimento 5 stelle e delle forze del centrodestra che non apprezzano il commissariamento salviniano della coalizione – di votare la loro lista per l’elezione dei consiglieri e Massimo Zedda come governatore. Un modo per evitare di consegnare la Sardegna e la sua autonomia a un ministro del nord Italia, leader di un partito che fino a qualche anno fa insultava i meridionali e i sardi.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here