Zedda contro il decreto sicurezza, ma per ora nessun atto di disubbidienza

0
401
Massimo Zedda, sindaco di Cagliari e candidato al governo della Sardegna

Per il momento nessun atto di disobbedienza. Ma anche il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, boccia e dichiara guerra al decreto sicurezza del ministro dell’Interno Matteo Salvini. Le conseguenze? “Renderà le nostre città più insicure – spiega all’Ansa il primo cittadino -. Il governo, non essendo capace di garantire lavoro e sviluppo, pensa di distrarre l’attenzione con i temi della sicurezza”.

E ancora. “Mi riconosco nelle parole del Presidente Mattarella pronunciate nel messaggio di fine anno: la sicurezza c’è se tutti si sentono rispettati”, chiarisce Zedda. Pronto alla lotta. “Con l’Associazione dei Comuni – annuncia – stiamo definendo, in queste ore, quali azioni portare avanti perché siano rispettati i principi costituzionali e perché venga modificato il decreto”. (Ansa)

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here